• Redazione

OPEN CALL: workshop di videomaking con Marco Zuin

Nell'ambito della rassegna Indizi sul corpo, un workshop gratuito di videomaking aperto a 12 partecipanti di età compresa tra i 15 e 25 anni interessati alla produzione audiovisiva.


Nell’ambito della rassegna Indizi sul corpo, che si terrà a Rosà (VI) dal 17 al 19 settembre 2021, viene proposto un workshop di video-making aperto a 12 partecipanti di età compresa tra i 15 e 25 anni interessati alla produzione audiovisiva. Nelle giornate di venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 settembre, i partecipanti al workshop, divisi in quattro gruppi da tre persone, avranno l'occasione di sperimentare tecniche di ripresa e montaggio seguiti dal filmmaker e autore vicentino Marco Zuin. Il workshop prevede infatti la realizzazione - dall’ideazione al montaggio - di un corto della durata complessiva di 2 minuti. I corti dei partecipanti, in linea con il tema della rassegna Indizi sul corpo, avranno come protagonista il corpo danzante e performativo in relazione ai luoghi della città di Rosà: per la creazione dei corti i partecipanti esploreranno la cittadina per definire i set per le riprese e collaboreranno con danzatori emergenti del territorio.


Programma del workshop:


Venerdì 17 settembre h. 10-13 Primo incontro con Marco Zuin: focus sulla tecnica

h. 15-20 Sopralluoghi per definire il set dei cortometraggi

Sabato 18 settembre

intera giornata: Riprese autogestite dai partecipanti nei luoghi individuati di Rosà


Domenica 19 settembre

h. 15-20 Secondo incontro con Marco Zuin: focus sul montaggio

h. 20.30 Proiezione dei corti realizzati

Marco Zuin è un filmmaker e autore, laureato al DAMS Cinema di Bologna con una tesi sul ruolo della famiglia nel cinema italiano. Negli ultimi anni si è dedicato alla produzione di cortometraggi e documentari sociali per Ong, fondazioni e onlus: Daily Lydia (2014), La sedia di cartone (2015), Niente sta scritto (2017), Hoa (2018), Badilisha (2020), Passi verso l’Altrove (2020), Invisibles (2021) sono stati selezionati in numerosi festival in Italia e nel mondo, ottenendo visibilità e premi. Ha curato l’opera collettiva Le storie che saremo (2020) in cui sette autori interrogano questo fragile presente attraverso la forza dei filmati di famiglia.

Ha realizzato con l’attore e poeta Vasco Mirandola gli Zuggerimenti poetici (10 ep. 2011-2021), microfilm per visualizzare la poesia; con lo scrittore Matteo Righetto la web serie L’anno dei sette inverni (2021) sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente nell’anno della pandemia.

Alla base del suo approccio al cinema e al documentario c’è l’idea di sociale inteso come socialità e attenzione al senso di comunità.


Iscrizioni a questo link: https://forms.gle/tQPnTxwspYLH2Yeu6