• Redazione

Metti una Comunità in scena...

Aggiornamento: 31 mar 2020

Montorso ha ospitato il laboratorio della coreografa Silvia Gribaudi e del film-maker Matteo Maffesanti, che hanno scelto di lavorare con i cittadini partecipanti su un tema molto particolare...

[Azione A2: artisti in residenza] E' ormai tradizione per la coreografa Silvia Gribaudi e il film maker Matteo Maffesanti passare un periodo di residenza artistica a Montorso, ed entrare in contatto con la comunità locale. Il laboratorio di quest'anno, è doppiamente speciale: non solo perché continua il rapporto con la comunità di Montorso, ma anche perché è ispirato all’ultimo lavoro da registi di Silvia Gribaudi e Matteo Maffesanti per Matera Capitale Europea della cultura e reteteatro 41. The Shame / La Vergogna è un laboratorio artistico dove i partecipanti hanno approfondito l’esperienza dell’emozione della vergogna nell’atto performativo, attraverso l’incontro del corpo, ma anche della vergogna nella sua concezione intima e sociale.

Una domanda su tutte guida i due artisti e i partecipanti: come trasformare la vergogna in atto creativo?


The Shame / Emozioni da condividere


Al termine del laboratorio, abbiamo raccolto le opinioni dei partecipanti, che numerosi hanno voluto condividere impressioni, ricordi, sorprese...

"Quando ho deciso di partecipare mi aspettavo il classico laboratorio di danza, e invece ho trovato un gruppo con cui condividere riflessioni, idee e momenti speciali".
"Porterò con me sicuramente la capacità di mettermi in gioco con persone diverse. La danza stimola davvero la mente e ti apre al prossimo".
"Dopo questo laboratorio so che voglio partecipare sempre più attivamente, perché non esiste vergogna se siamo attivi con rispetto verso gli altri".
"Conoscevo il lavoro di Silvia Gribaudi e volevo partecipare ad un laboratorio con lei per la prima volta".